GREAT EXPECTATIONS

Murales all'Albergheria
E’ una foto che ho scattato all’Albergheria, uno dei quartieri più popolari di Palermo. Dove c’è anche il mercato di Ballarò. Che è un posto vero, mica quello di Floris.
Nel murale le Grandi Speranze: la squadra del Palermo in serie A, l’albero di Falcone. E, in alto, uno straccetto di bandiera della pace.
———–
L’ albero di Falcone è l’albero che si trova in via Notarbartolo davanti all’abitazione di Giovanni Falcone, ucciso in un attentato mafioso nel 1993. Alla sua scomparsa divenne un vero e proprio luogo di culto: messaggi, foto, piccoli oggetti a testimonire l’affetto e la stima della gente nei confronti del giudice.

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, Sicilia. Contrassegna il permalink.

10 risposte a GREAT EXPECTATIONS

  1. erremme ha detto:

    spero arrivi quanto prima.. ti lascio un saluto.. e una stretta di mano..quella che ho stretto a giovanni falcone tanti anni fa..
    roberto

  2. utente anonimo ha detto:

    Mi piace sta’ foto. Limi.
    P.S. Questo è il mio solito giro di controllo in tram-tram.

  3. utente anonimo ha detto:

    adoro palermo, e tutte le volte che ci vado, cerco di fare un salto all’albergheria e al mercato di ballarò, che preferisco a quello più famoso della vucciria. la prossima volta cercherò di visitare anche il convento dei cappuccini. leggendo “palermo è una cipolla”, mi sono ricordato di tutte le cose che mi dicevano i miei parenti agrigentini tutte le volte che andavo a visitare la tua città. dopo i tentativi di dissuasione seguivano mille raccomandazioni sugli innumerevoli pericoli cui sarei andato incontro. beh, per fotrtuna non mi sono fatto mai spaventare. un saluto

  4. utente anonimo ha detto:

    perdono, non ho ancora confidenza con splinder. ero e sono ancora across. un saluto

  5. gabrilu ha detto:

    @ across, la Vucciria di oggi non ha nulla a che vedere con quella dei tempi di Guttuso o di appena una decina di anni fa. Era una meraviglia. Oggi è fatiscente e spopolata perchè i palazzi sono quasi tutti pericolanti. Gli altri due grandi mercati sono Ballarò e quello del Capo a Porta Carini (il mio preferito).Questi sono vitalissimi e oserei dire “sontuosi”. A Porta Carini ci vado spesso perchè specialmente nelle belle giornate di sole è davvero uno spettacolo. Ci vado per guardare, fotografare, ascoltare le voci dei venditori…

  6. utente anonimo ha detto:

    ecco, il mercato del capo mi manca. non è lontano dal palazzo di giustizia, vero? la prossima volta ci andrò. ancora un saluto

  7. zop ha detto:

    palermo… ci lasciai il cuore una volta!

  8. utente anonimo ha detto:

    una settimana fa ero proprio davanti a questo cartello…

  9. melpunk66 ha detto:

    mi ricordo che quando sostenni l’esame di portoghese2 mi fu chiesto di parlare dell’assassinio di falcone, in portoghese

    ps
    vuoi contribuire a http://mi-ricordo.blogspot.com?
    saluti

  10. gabrilu ha detto:

    @ Melpunk66, ieri sera mi sono fatta un bel giretto sul tuo blog del “Mi ricordo”. E’ molto bello, ma mi mette un po’ di malinconia: se comincio anch’io con “L’Amarcord” non mi fermo più…Comunque ti ringrazio per l’invito, ci penserò 🙂
    Piuttosto: vai a leggere il mio post del 30 ottobre sulla presentazione del libro dello scrittore palermitano Roberto Alajmo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...