L’OMBRA DI GERDA

Gerda Taro

Gerda Taro

Nei libri che si occupano dei più grandi fotografi del XX secolo, non si vede mai una foto scattata da Gerda Taro. Al massimo, viene segnalata per essere stata “il grande amore” di Robert Capa. Per tanti anni dopo la sua morte, Gerda è stata come un’ombra.
Gerda Taro e Robert Capa
Eppure fu non solo l’amatissima  compagna di Capa, ma anche la prima fotografa di guerra uccisa in azione. A soli 27 anni, la sera del 25 luglio sulla strada da Brunete a Madrid al seguito dei repubblicani spagnoli in guerra contro i franchisti. Non aveva potuto esercitare la sua attività di fotografa che per soli due anni.

Dan Franck, nel suo “Libertad!” dedica molte belle pagine a Gerda, alla sua storia con Capa, alla sua attività di fotografa nella guerra civile spagnola, alla sua morte.

Copertina libroAdesso un altro autore, François Maspero, ha scritto un intero libro su di lei: “l’Ombre d’une photographe, Gerda Taro”. In esso, Maspero spiega l’oblio su Gerda non solo con la rimozione che le vicende della guerra civile spagnola hanno subito all’indomani della seconda guerra mondiale, ma anche con il fatto che molti dei clichè firmati Capa erano stati presi indifferentemente da lei o dal suo compagno. Ed infine, i genitori di Gerda — il cui vero nome era Gerta Pohorylle, nata a Stoccarda nel 1910 — i soli che avrebbero potuto presentarsi come aventi diritto, sono morti nelle camere a gas naziste.

Il libro di Maspero non è comunque l’unico segnale di un recupero della figura di Gerda Taro: dopo la biografia scritta da Irme Schaber pubblicata in Germania nel 1994 e uscita adesso in Francia con il titolo “Une Photographe révolutionnaire durant la guerre d’Espagne” è prevista, per la primavera del 2007, una mostra internazionale itinerante a lei dedicata che verrà allestita a New York, Londra e Parigi.

Gerda esce finalmente dall’ombra.

Un paio di link:

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, Libri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’OMBRA DI GERDA

  1. MariaStrofa ha detto:

    La vita di Gerda: avventurosa come un film di Capa e spada!

  2. utente anonimo ha detto:

    e finalmente. grazie. un saluto. across

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...