SPHINX – ANNE GARRETA

Anne Garreta (Universitè de Rennes), nata nel 1962, è la prima persona entrata a far parte (nel 2000) dell’Oulipo ad esser nata dopo la sua fondazione.

Anne Garreta
©R. Jacques, Paris, 1986

Nel suo primo romanzo Sphinx, pubblicato nel 1986 da Grasset & Fasquelle, Garreta aveva narrato una storia d’amore fra due personaggi l’identità sessuale dei quali non viene mai resa nota, nemmeno alla fine del romanzo. Far questo in una lingua — il francese — che come l’italiano e a differenza ad esempio dell’inglese ha una grammatica molto sessuata non è impresa da poco.

Brillante lavoro di “grammatica di genere”, gioco oulipiano sull’ambiguità sessuale dei personaggi, il libro non è solo un “esercizio di stile” fine a se stesso; Anne Garreta si serve di questa regola oulipiana che lei stessa si è data per scrivere un libro il cui tema è l’identità. O meglio e più precisamente: l’indeterminazione dell’identità sessuale.

Questo romanzo, letto alcuni fa, mi è tornato in mente in questi giorni riflettendo sulle identità ed i nick cui fanno capo alcuni blog molto frequentati e sul gioco (e qui adopero il termine “gioco” nella sua accezione più seria) delle identità sessuali in rete.

La 4a di copertina di Sphinx:

Une ancienne légende raconte que le sphinx dévorait ceux qui échouaient à résoudre son énigme; qu’en sphinx cohabitaient du lion et de l’oiseau; et que sphinx deviné se jeta du haut de quelque promontoire.

A*** danse; je erre, la nuit. Sur fond de boîte et de cabarets, à Paris, à New York. Leur histoire (amour) semble répéter la légende ancienne: aux yeux de je, A*** devient sphinx.

Mais au gré de quelle énigme? Je ne sait, mais ne peut que deviner obscurément que la résoudre serait perdre A*** et ne pas la résoudre, se perdre.

Per quel che ne so, questo libro (a differenza di altri della Garreta) non è stato mai tradotto e pubblicato in Italia. Per tradurlo, infatti, bisognerebbe “giocare” (leggi: lavorare) con la grammatica italiana allo stesso modo in cui la sua autrice ha fatto con quella francese…

Advertisements

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in leggere e scrivere, Libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a SPHINX – ANNE GARRETA

  1. alexandra3 ha detto:

    Ho parlato dell’Oulipo a lezione nelle ultime due settimane, prendendo spunto dalle Lezioni americane, Alexandra

  2. MariaStrofa ha detto:

    perec e l’oulipo, grammatica sessuata, e lipo-romanzi senza la o. Questo qui della grammatica sessuata mi ispira un post magari senza la o (di ormoni). Vedremo. Garreta non la cognoscevo.

  3. gabrilu ha detto:

    @ Calvino saggista è straordinario.Le Lezioni Americane sono bellissime. Cara Alexandra, mi fa piacere vederti da queste parti 🙂

    @ MariaStrofa, non è che pensi per caso di (ri)scrivere L’Histoire d’O senza la “O”, nevvero? ^___^

  4. utente anonimo ha detto:

    Però non si perde mai davvero nessuno nell’era di Internet… caio Gabriella dei tempi che furono;-)
    Roswita

  5. utente anonimo ha detto:

    … magari + ciao che caio:-(

  6. alexandra3 ha detto:

    ti ho seguito e messo tra i miei link, a presto, Alexandra
    P.S. e se traducessi il libro della Garreta? io traduco dal francese e dal portoghese, per ora è solo una passione

  7. oyrad ha detto:

    Cara Gabrilù, io qui taccio, per mia rozzezza e mia ignoranza. Anche se Calvino non mi ha mai entusiasmato più di tanto-tanto che l’ ho letto anche poco-credo che la lettura delle “Lezioni americane” potrebbe giovarmi… lo leggerò, e proverò anche a leggere Garreta, ma rigorosamente in rigoroso italiano, perchè in francese non saprei, per ora, leggere nulla… 😦

  8. gabrilu ha detto:

    @ Maria Laura-Roswita, che piacere! Ma che credi, anche io ti tengo d’occhio e seguo le tue tracce sul Web! 😉 E Roswita (assieme a Ciuschidda) è custodita gelosamente. Ah, per chi non lo sapesse e non capisse nulla di questo nostro scambio semi-criptato: Maria Laura è una bravissima scrittrice 🙂
    @ Oyrad, anch’io non sono una appassionata del Calvino narratore. La maggior parte delle volte mi annoia (e qui prevedo rumoreggiamenti in sala). Ma il Calvino saggista lo apprezzo davvero molto, lo leggo e lo rileggo.
    In quanto a legger Garreta in italiano… val la pena, specialmente per noi proustofili, leggere La Décomposition. Al primo impatto non mi era piaciuto granchè, ma poi a ripensarci, lo trovo un libro notevole. Leggere Anne Garreta in francese non è facile se non si padroneggia bene la lingua, perchè utilizza molto i doppi sensi, i giochi di parole, vari tipi di slang etc. Ma è una scrittrice che non perdo d’occhio…

  9. gabrilu ha detto:

    @ Alexandra, perchè no? Dovresti però prima accertarti che effettivamente Sphynx non sia mai stato tradotto in Italia (io ne sono sicura, ma non si sa mai). Caso mai, facci sapere 🙂

  10. utente anonimo ha detto:

    Sfinge di Anne Garreta arriva in libreria a ottobre 2010 per i tipi di Zandonai editore.

  11. gabrilu ha detto:

    #11Ce ne ha messo di tempo,  Sphinx,  per arrivare in italia…dal 1986 al 2010… beh  meglio tardi che mai, come si suol dire!Sarà davvero interessante vedere come se l'è cavata il traduttore  (o la traduttrice).Grazie  per  la tua segnalazione, anche perchè mi ha dato modo di scoprire questa  casa editrice  Zandonai     che sconoscevo totalmente.Ho  scartabellato il   sito  e le loro pubblicazioni mi sembrano molto originali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...