REGALI

Cover Ring    Cover Ring

Ho deciso di farmi un bel regalo e sul sito della FNAC francese ho ordinato il cofanetto (meglio sarebbe dire “il cofanone”) con gli 8 (si, otto!) DVD del mitico e per me ancora oggi insuperato Ring wagneriano di Boulez- Chéreau (Bayreuth 1976), edizione restaurata, rimasterizzata e ringiovanita.

Ho ancora le cassette VHS che avevo registrato dalla RAI quando l’avevano trasmesso integralmente in TV senza interruzioni pubblicitarie (roba oggi inimmaginabile!) e in quattro giornate consecutive (rispettando così persino la struttura rituale degli allestimenti wagneriani).

[Sospiro malinconico ma inevitabile: eh, si, c’era una volta una televisione che non era solo un elettrodomestico, ma anche uno strumento di cultura…]

Le mie preziosissime cassette sono state talmente ascoltate e riascoltate, in tutti questi anni, che mi aspetto che da un momento all’altro il nastro si… squagli. Perciò non mi par vero di poter far miei questi DVD tutti belli nuovi e ripuliti 🙂

Nell’attesa del prezioso pacchetto mi guardo il DVD del “Making Of” che, invece, ho già comperato qui a Palermo

Advertisements

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a REGALI

  1. MariaStrofa ha detto:

    “Quando ascolto Wagner, sento l’impulso di invadere la Polonia”.

    Woody Allen in “Misterioso omicidio a Manhattan.

  2. SENZAQUALITA ha detto:

    “wagner? un pericolo!”
    f. nietzsche (quando era già in fase di rincitrullimento)

    – posso fingere di poterti regalare questo (con i miei auguri)?

  3. borealis ha detto:

    Ciao!
    Io sono Borealis!

  4. MariaStrofa ha detto:

    E grazie a gabryella che ha ricordato sapere a Proust che oggi era il compleanno di gabriella.

  5. lucamadeus ha detto:

    meraviglioso monolite e splendida versione (ascoltare la marcia funebre di Siegfried è meglio dell’aspirina, per quanto mi riguarda)
    buon pom
    L.

  6. utente anonimo ha detto:

    ” Oh essere anche noi la luna di qualcuno!
    Noi che guardiamo
    essere guardati, luccicare
    sembrare da lontano
    la candida luna
    che non siamo.”

    Vivian Lamarque____

    Bon anniversaire chère Gabriella !

    Guidu

  7. gabrilu ha detto:

    Che dire di questo tripudio di auguri, fiori, poesie?
    Per ringraziare ricorro al Rossini dell’Italiana da me leggermente riadattato alla bisogna 😉

    Nella testa ho un campanello
    Che suonando fa din din
    […]
    Nella testa un gran martello
    Mi percuote e fa tac tac

    @ MariaStrofa e Gabryella le barzellette sulla musica di Wagner sono numerose quasi quanto quelle sui carabinieri, sappiatelo 😉

    Celebre quella “Dopo due ore che ascolti il Parsifal guardi l’orologio, ti accorgi che sono passati appena quindici minuti e ti viene da suicidarti”.

    Arturo Toscanini, che amava Wagner e lo ha diretto tantissime volte in teatro e nelle sale di incisione disse da vecchio: “Quando salivo sul podio all’inizio dell’ultimo atto dei Maestri Cantori mi sembrava di esser lì da un mese e mi veniva da vomitare”…

    Woody Allen: o non ha mai ascoltato veramente la musica di Wagner o è la dimostrazione che anche un grande può, ogni tanto, dire scempiaggini.

    Gabryella che mi tiri fuori Nietzsche: pensa piuttosto ai tuoi Walter e Clarisse, pensa 😉
    Bellissimi i fiori, grassssie! Li ho già posizionati in salotto al posto d’onore 🙂

    @ Ciao Borealis 🙂

    @ Luca a Wagner come antinfluenzale non avevo ancora pensato. Non si finisce mai di imparare 🙂

    @ Letturalenta quale onore! Pure tu qui!

    @Guidu sempre attento, discreto, gentile 🙂

    @ Roberto (erremme) grazie anche a te, ho trovato adesso il messaggio

  8. SENZAQUALITA ha detto:

    o.t. (ma non troppo)
    oggi, sono i 50 anni dalla scomparsa di Toscanini

  9. gabrilu ha detto:

    @ Gabryella non sei affatto OT (e cmq non lo sei mai per definizione). Hai fatto bene a ricordare il cinquantenario di Toscanini, perbacco! Anche perchè dopo aver tanto parlato di Richard Strauss (vedi post precedente) non si può non ricordare che mentre Strauss restò con i nazisti e ci convisse allegramente Toscanini si rifiutò di rimanere sotto Mussolini nonostante i fascisti lo corteggiassero in tutti i modi e se ne andò dall’Italia…
    Inoltre: il mio primissimo impatto con Wagner lo ebbi proprio tramite Toscanini: erano vinile dalla custodia tutta nera in cui spiccava la sua testa bianca. Era una raccolta delle ouverture e dei brani wagneriani orchestrali… Solo in un secondo tempo ho scoperto anche il Wagner cantato…

    P.S. E già che ci sono: non riesco ad inserire il tuo blog nel Google Reader (e quindi nel blog roll). Quando ci provo mi dice che il tuo blog non ha i feed disponibili. Se è una tua scelta ok, se no magari può esserti utile saperlo

  10. MatteoTassinari ha detto:

    Scusa per lo spazio che mi prendo senza preavviso, ma un blog e di queste dimensioni non lo apro tutti i giorni ed è per questo che ne approfitto. Mi da la carica che così la depressione, per un po’, va via.
    Ciao Matteo.

    Nuovo blog? Paghi da bere? Epperchè dovrei?

    http://www.ilsatirosaggio.com

    Eh si, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Questo, siori e siore, è i link del mio, anzi nostro, nuovo blog inaugurato appena ieri o poco più in la. E’ un momento importante, per noi ovviamente, la vostra vita continua paro paro come prima. Dietro a questa “macchina da guerra”, per dirla con il malinconico e languido Achille Occhetto, in tutto siamo 5 persone che si occupano di traffico gestionale del blog, grafici e in tre scriviamo. Tutta gente tosta, di quella che quando fa freddo e va per mare al ritorno sulla terra si alza il colletto del cappotto e si corregge il caffè ristretto e forte. Insomma, ad essere smaccatamente maschilisti, gli attributi non ci mancano per fare queste cose e siamo tutti blogghisti di vecchia data. Il più vecchio, Simone, è blogger da 5 anni, mentre io de quasi 4. Le intenzioni sono le solite. Vorremmo dare di più sul piano dell’informazione (una volta avrei scritto vorremmo fare controinformazione), visto le inqualificabili notizie che ci passano, dai tg ai giornali alla radio (qui un po’ meno, ma di pochissimo…). Veramente, ad ogni esordio si diventa un po’ tutti adolescenti (per non dir rincoglioniti), poi arrivano le querele e questo aspetto mentale svanisce per far posto agli avvocati e ai pensieri processi.

    Abbiamo aperto con il caso Wely, ma non per fare la cronaca e ripetere cose già dette (stile radicali per intenderci) milioni di volte, ma per approfondire un dibattito a cui il mondo intero deve offrire risposte, visto che non le ha sapute prima. Il tutto scrutato da angolazioni diverse da quelle sociali, politiche e ideologiche, sia versione laica che cattolica. In poche parole, Welby per come lo pensiamo noi, per come a noi lo abbiamo amato. E guai a colui o colei che pensa alla retorica.

    Il titolo è “La forza di mille agonie”.

    Vi aspetto numerosi, se non altro per infervorare ulteriormente questo entusiasmo che a 43 anni prende raramente. E quando prende lo lascio fare, almeno gioco meno alla Play-station.

    Ciao soprattutto alle belle e poi anche ai belli.
    Il vostro Matteo.

  11. giuseppeierolli ha detto:

    Ottima scelta per un autoregalo di compleanno. Anch’io ho le cassette registrate all’epoca e prima o poi mi deciderò all’acquisto dei DVD. Il Ring di Boulez-Chéreau è stato indimenticabile, sia per l’occhio sia per l’orecchio. Ho visto che hanno messo i sottotitoli italiani, che nell’edizione precedente non c’erano. Il sistema però è NTSC, credo perciò che bisogna avere televisore e lettore DVD compatibili con lo standard americano.

  12. gabrilu ha detto:

    @ Giuseppe non credo, perchè i DVD hanno la codifica zona 2, e poi perchè alla Fnac quando mettono in vendita (raramente) DVD leggibili solo dai sistemi americani mettono un’avvertenza.
    Cmq, siccome tutti possiamo sbagliare, se quando mi arriva il cofano scoprissi di avere difficoltà a vedere i DVD ti garantisco che sentirai i miei ululati provenienti dal profondo sud 😦
    Sono ben contenta che anche tu sia un estimatore della coppia Boulez-Cherau (per non parlar del cast dei cantanti, per me strepitoso anche quello)

  13. sabrinamanca ha detto:

    Mi unisco al coro degli àuguri!
    Quest’opera mi terrorizza ma non a causa della durata. So infatti, che se qualcosa mi attira, non mi basta mai (senza esagerare). Mi spaventa il pregiudizio che ho su Wagner e la forte sensazione di non capire la sua opera. Che mi diresti per farmi venire la curiosità di vederla? Non che voglia essere convinta ma vorrei vedere con altri occhi, se posso dir questo parlando di musica.

  14. MariaStrofa ha detto:

    gabrilu

    con VLC – lettore DVD

    http://www.videolan.org scarichi un lettore dvd (che per me è il meglio in assoluto, fra l’altro. gratuito e affidabile) che questi problemi di codifica non li ha.

    Ammesso che tu possa averli.

    Io l’ho già provato con tutti DVD a possibile codifica e non c’è mai stato problema.

    ciao

  15. gabrilu ha detto:

    @ MariaStrofa, grazie per la dritta. La terrò presente. Spero proprio, però, di non averne bisogno, almeno in questa occasione :-/

    @ Sabrina se c’è una cosa di cui sono profondamente convinta, è che è stupido pensare di poter convincere qualcun altro a leggere/ascoltare/guardare qualcosa semplicemente squittendo: “è bellissimo! E’ un capolavoroooo!”.

    L’incontro con le Grandi Opere è una cosa personalissima, che avviene (o non avviene) attraverso le vie più impensabili …E se non avviene, è normale anche questo. Bisogna farsene una ragione.

    Quindi mi guardo bene dal cercare di convincerti che il Ring è una meraviglia e che se ci “entri dentro” non ne esci più. Non servirebbe.

    …Solo una cosa mi sento di dirti, questo si: lascia perdere tutto quello che pensi di Wagner come persona. Wagner era una schifezza di uomo e su questo non ci piove.

    …Ma la sua musica (o piuttosto: il suo Teatro Totale) è altra cosa.

  16. matisse ha detto:

    (fai finta che sia ancora il 17)
    Buon compleanno, gabrilù * e grazie infinite per il tuo blog.
    “La lecture est une amitié”, aveva ragione Proust 🙂

  17. sabrinamanca ha detto:

    grazie Gabrilù. Non intendevo sentire che era un capolavoro. Intendevo proprio “le vie impensabili” di cui parli .

  18. giuseppeierolli ha detto:

    Quando ti arriva il cofanone puoi togliermi una curiosità?
    Nella scheda del sito della DG leggo:
    Subtitles: German / English / French / Italian / Spanish / Chinese
    Oggi sono stato in due negozi qui a Roma e ho visto detto cofanone, ma nel retro l’indicazione dei sottotili disponibili non menzionava l’italiano.
    Mi fai sapere se in effetti nell’edizione che hai comprato ci sono i sottotitoli italiani? non sono indispensabili, ma per uno come me , che il tedesco lo orecchia solo quel tanto che basta per capire un menu, chiedere “haben Sie ein Doppelzimmer?” o cogliere qua e là qualche parola nelle opere wagneriane, se ci fossero non sarebbero sprecati.

  19. gabrilu ha detto:

    @ grazie per gli auguri, chère matisse 🙂

    @Sabrina non credere che la tua domanda sia caduta nel vuoto. Ci sto pensando, e prima o poi tornerò su Wagner 😉

    @ Giuseppe apppena il cofano arriva ti faccio sapere. Ho avuto ieri sera una mail della Fnac che mi avverte che il pacco è stato spedito. Adesso sono nelle mani delle Poste…Considerando che oggi è sabato penso che il tutto arriverà tra martedi e mercoledi
    Intanto ho passato in rassegna tutti i DVD che posseggo, ed ho visto che ne ho già parecchi con la fatidica scritta NTSC ed ho tirato un sospiro di sollievo perchè quei DVD li vedo benissimo (eggià, m’avevi messo una bella pulce in testa :-I )
    Cmq ho capito da un pezzo che quando si acquistano DVD bisogna stare con gli occhi apertissimi, perchè a volte edizioni apparentemente uguali in realtà poi non lo sono.
    Ultimo esempio in ordine di tempo: hai presente l’integrale del Ring del Metropolitan dir. Levine? Bene:l’originale è costituito da 7 (sette) DVD, però l’altro giorno qui da Ricordi-Feltrinelli era esposto il cofanetto di soli 4 DVD. Se uno non sa dell’esistenza dell’altro, compera quello esposto e poi scoperto l’inghippo si mangia le mani…
    Quindi occhi apertissimi.
    Altro esempio: Ring Boulez-Cherèau: quello in vendita su IBS (portale italiano, bada bene) NON ha i sottotioli in italiano, quello su Fnac (francese) si (evidentemente è l’originale DG)…
    Infine per i sottotitoli: tu conosci benissimo l’inglese, puoi aiutarti con quello. Io quando non c’è l’italiano mi aiuto con il francese (es. il Lohengrin lo seguo in francese)

  20. Harion ha detto:

    ho fatto la tesina d’esame su Wagner, letto moltissimi saggi…spero di riuscire anche a cantare (se mi sente la prof. di canto mi uccide, è un mese che non ci vado!)
    scherzi a parte, Wagner è magnifico, ti sei fatta un regalo STUPENDO che io ti INVIDIO da morire (ho solo i cd audio, spero che usciranno i DVD con la raccolta che esce ora il sabato!)
    E’ stato divertente leggere quando Wagner e Nietzsche litigavano a tavola perchè il primo era carnivoro assatanato e il secondo vegetariano! E doveva subirsi i rimproveri del padrone di casa “non è un vero uomo colui che non mangia carne” :))
    Ari

  21. gabrilu ha detto:

    Harion qusta si che è una bella notizia! Non capita spesso di trovare quanlcuno che parla in questo modo della musica di Wagner. Mi pare di capire che studi canto, complimenti. Certo cantare i ruoli wagneriani è roba da far tremare le vene ai polsi a qualuunque cantante, perciò in bocca al lupo! Ti auguro un gran bene 🙂

  22. Harion ha detto:

    Grazie!!
    Speriamo bene, per ora sono ancora all’inizio (con tutto che sono 2 anni che studio…)ma se calcoliamo che la mia insegnante ha cantato una nota VERA ed IMPORTANTE dopo 7 anni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...