TE PIACE O PRESEPE?

Da Natale in casa Cupiello (1931) >>
Per quanto riguarda Eduardo spero sia superfluo mettere link di qualunque tipo.

—————————————

Su NSP:

  • Al Natale non si dà fuga (Giorgio Manganelli) >>

 

Advertisements

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Arte e Spettacolo, Citazioni, video clip e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a TE PIACE O PRESEPE?

  1. oyrad ha detto:

    “Te piace o presepe?”
    “Nno!”
    ^__^
    Questa scena mi diverte ogni volta che la rivedo…

    Ehh… un tempo anche io stavo ORE E ORE a progettare il presepe… quasi ogni giorno lo miglioravo… lo modificavo… Finchè ho smesso di farlo a causa della mancanza di spazio (in verità, con un certo sollievo…)

    La cosa curiosa è che una volta avevo comprato anche una casetta a forma di chiesa, con tanto di campanile, portale e vetrate a sesto acuto… ma come poteva esservi una chiesa se Gesù era appena nato? Credo di essere rimasto sveglio un paio di notti, seduto sul divano, guardando il presepe illuminato, a vegliare su questo anacronismo teologico-architettonico…

    E quest’ anno ho dovuto pure rinunciare anche all’ albero… Vabbè, almeno l’ ho messo nel mio template… 🙂

    In compenso mi son comprato una fila di lampadine intermittenti che ho piazzato nel giardinetto roccioso davanti a casa… tutte le sere, appena fa buio, vado fuori a guardarle… stanno proprio bene… (anche se appena due giorni dopo se ne sono bruciate almeno una decina… uffaaaa!)

  2. sabrinamanca ha detto:

    Io lo riguardo ogni anno con mia madre. Cominciamo a ridere al solo pensiero…

    A proposito del presepe c’è pure la scena dell’ospite – ma pure questo l’avete fatto voi? Bello, bello -.

    un saluto

  3. utente anonimo ha detto:

    da Giuliano:
    Bello, ma vuoi mettere la versione con Pietro De Vico? Con tutto il rispetto per Luca De Filippo, come il vecchio “Nicolino” non c’è mai stato nessuno (è leggenda che Eduardo abbia licenziato DeVico perché con il suo “non mi piace il presepe” prendeva più applausi di lui…)
    gracias
    Giuliano

  4. gabrilu ha detto:

    Oyrad
    Con tutto quello che al giorno d’oggi ci mettono, nei presepi, figurati se non ci puoi mettere anche una chiesa con il campanile… Scommetto che pochi si accorgerebbero del tuo “anacronismo teologico-architettonico” 😉
    A casa mia invece il presepe non s’è fatto mai, da sempre e rigorosamente solo albero di Natale. Nelle tradizioni della mia famiglia per certe cose si è sempre stati molto “nordici”. Ci sono cose in cui prevale il nostro cotè teutonico e normanno (sarebbe lungo e non interesserebbe nessuno spiegare da cosa questo derivi).

    Oggi mi piacciono molto i presepi artigianali miniaturizzati. C’è una Chiesa, qui a Palermo, vicino l’Oratorio di Santa Cita, in cui per tutto il periodo delle Feste mettono in mostra, in sagrestia, una bellissima serie di presepi in miniatura appartenenti a collezioni private e provenienti da tutto il mondo.
    E in via Bara all’Olivella ci sono due signore, madre e figlia, che fanno dei deliziosi presepi che riproducono fedelmente la tradizione dei presepi di cera e di corallo trapanese sotto campane di vetro tipica del Settecento siciliano. Deliziosissimi. Un giorno o l’altro metto qualche foto su Flickr, perchè veramente meritano.
    Sabrinamanca
    Ci son cose che non stancano mai, e più si vedono e più si rivedono più piacciono. Il teatro di Eduardo, per me, è una di queste cose.
    (A me fa morire dal ridere, in questo brano, la faccenda dell’acqua vera che scende con “l’enteroclisma” ^__^ )
    Giuliano
    Su De Vico vs. Luca De Filippo sono d’accordo con te.
    In quanto a Eduardo, poi, è risaputo che aveva un caratteraccio e che strapazzava in modo terribile i suoi attori, parenti compresi. Vabbè, poi noi gli perdoniamo tutto, quando poi vediamo i risultati 🙂

  5. utente anonimo ha detto:

    Ci sono artisti che continuiamo a rimpiangere
    e che vorremmo tenere per sempre con noi. Eduardo è uno di questi. meno male che possiamo ancora vederlo
    grazie marina

  6. gabrilu ha detto:

    Grazie a te, marina
    Hai proprio ragione, è una vera fortuna per noi il fatto di poter godere di tutte le videoregistrazioni del suo teatro, oggi anche in DVD ed alla portata di tutti.

  7. Isola08 ha detto:

    Grande Eduardo, Costanza

  8. giuba47 ha detto:

    Edoardo per me è un mito insuperabile… Poi mi ricorda mio padre anche lui morto e quindi quando lo sento mi commuove tantissimo. Giulia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...