LA MACCHINA GIRAVA, GIRAVA

Qui in Sicilia si vota anche per le Regionali, e si può esprimere il voto di preferenza per un candidato.

Honoré Daumier
Honoré Daumier (1808 – 1879)

Quando sono andata a votare, ieri mattina, davanti al mio seggio circolavano nugoli di figuri che sembravano ciondolare oziosamente, ma che in realtà erano galoppini venuti a controllare i votanti…La scena si ripete ad ogni tornata elettorale e ancora oggi non è molto diversa da quella cui assiste Amerigo Ormea, scrutatore alle elezioni del 1953, ne La giornata di uno scrutatore, il romanzo breve di Italo Calvino pubblicato nel 1963.

“Entrò in cortile un’auto nera e grossa. L’autista col berretto uscì ad aprire. Ne scese un uomo dritto, i capelli grigi, ben rasato. Portava un impermeabile chiaro di quelli con tanti bottoni e passanti, e il bavero mezzo su e mezzo giù. Ci fu un muovere di gente, i poliziotti facevano il saluto.

Lo scrutatore smilzo chiese al presidente sottovoce ehm essendo arrivato l’onorevole candidato del suo partito per favore il permesso di assentarsi volendo andare un momento è vero a informarlo di come andavano le cose lì.
Il presidente gli rispose sottovoce ehm di aspettare perchè siccome i parlamentari è vero hanno il diritto di entrare in tutte le sezioni forse sarebbe passato anche di lì.
Difatti venne. L’onorevole si muoveva […] con confidenza e fretta ed efficienza ed euforia. S’informò della percentuale dei votanti, rivolse qualche parola di bonario scherzo agli elettori che aspettavano in fila, come fosse in visita alle colonie marine. Lo scrutatore smilzo andò a dirgli qualcosa: probabilmente che c’era dell’ostruzionismo comunista, e come comportarsi con quelli che volevano fare un verbale ogni momento. Il deputato stette a sentirlo appena, perchè di quel che succedeva là dentro voleva sapere lo stretto indispensabile, senza troppo soffermarcisi. Fece un gesto vago, rotatorio, come dire che la macchina girava, girava bene, voti ce n’erano a milioni, e in quei casi un po’ spinosi, se la va subito va bene, altrimenti: via, presto, sorvolare!
[…]
Volle continuare il giro delle Sezioni […] un piccolo codazzo gli teneva dietro, in gran parte rappresentanti di lista dei vari seggi (ogni tanto uno si faceva avanti a raccontargli qualche grana) e ragazzi del servizio di staffette del partito […] l’onorevole dava brevi ordini , sguinzagliava le staffette, gli autisti, rispondeva a tutti prendendoli per il braccio, sul gomito, per incoraggiamento ma anche per spingerli via subito.” ”

(Italo Calvino, La giornata di uno scrutatore)

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Attualita e Storia, Citazioni, Cose varie, Sicilia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a LA MACCHINA GIRAVA, GIRAVA

  1. khinna ha detto:

    QUI a nord ovest è la stessa cosa! Girano guardano, toccano la mano…
    da DP a PD…
    ciao
    cris

  2. PrimoCasalini ha detto:

    Un mio amico che fa a gratis del volontariato politico, e che quindi li conosce meglio di me, mi ha detto che la prima regola del politico è cercare di piacere anche a quelli che non gli piacciono. Io penso che sia una regola del piffero che però spiega tante cose.
    Craxi e De Mita, rivali acerrimi, avevano un piccolo dato in comune: non avevano la patente auto, indovinate un po’ il perché.
    Ma la vera prima regola del politico è che quello che prende pensa gli sia dovuto per sempre (non sto parlando ci corruzione). E’ un imprinting che scatta subito, nei primi mesi, quando sono ancora praticamente ragazzi. Nella sostanza nulla è cambiato rispetto a quello che scriveva Calvino, e i risultati si vedono. Infine, è un mestiere duro, perché pensare una cosa e dirne regolarmente un’altra è una fatica a cui i neuroni -se esistono- non si abituano. Però, hanno anche dei commoventi lati di ingenuità: qui a Monza molti non credevano che il centrosinistra avrebbe perso. Vabbè.
    Mi aspetto la dichiarazione definitiva: “Gli italiani non ci hanno capito!”

    grazie Gabrilu e saludos
    Solimano

  3. PattyBruce ha detto:

    Mi dispiace molto per la vostra Finocchiaro. Speravo che vincesse, che almeno in Sicilia, dove non c’è la Lega, dove il nano non dovrebbe farla da padrone, si sarebbe potuto fare. Comunque, anche se mi trasferirò in Spagna in un prossimo futuro (giacché degli italiani ne ho piene le tasche) ai fini del blog non cambierà nulla, e forse mi potrai raccontare, un giorno, che le cose saranno cambiate, almeno un po.

  4. woodstock74 ha detto:

    Domenica uno di quelli voleva prendere in braccio la mia bambina! Piuttosto gli davo una coltellata (sullo stinco però, non fatale) !!!
    Ma com’è che mi sono incattivita così?

  5. giuba47 ha detto:

    Anche nel mio seggio si aggiravano loschi figuri, ma davvero loschi…Mi dispiace per la Sicilia e per la Finocchiaro. Mi dispiace per l’Italia e per il Nord dove la Lega la fa da padrone. Giulia

  6. gabrilu ha detto:

    Qualche considerazione molto al volo e molto disordinata:

    ** pensavo che il fenomeno dei nugoli di galoppini davanti ai seggi elettorali fosse tipico della Trinacria, scopro che così non è. Il che non vuol dire, ovviamente, “mal comune mezzo gaudio”

    ** La stra-vittoria di B. e della Lega non mi fa piacere, tutt’altro. Non mi aspettavo che il PD (che cmq ha fatto un ottimo lavoro, con Veltroni) avrebbe vinto, pensavo però che lo scarto sarebbe stato inferiore.

    ** Nella sconfitta trovo, personalmente, positive due cose. Le dico, anche se so di essere impopolare: meglio una maggioranza solida (anche se pessima nel senso che non corrisponde ai miei desiderata) che una situazione di fifty fifty come quella che abbiamo vissuto in questi due anni, sempre a dover fare equilibrismi, sempre sottoposti ai ricatti.
    Adesso c’è uno schieramento con una maggioranza inequivocabile. Che governi e si assuma le responsabilità.

    ** La Sinistra Arcobaleno ha avuto quel che si meritava: capi e capetti massimalisti, sempre a dire di no a tutto, sempre a ricattare, sempre arroganti, sempre sprezzanti. Ben gli sta. Una sinistra massimalista, specialista solo in ricatti politici. Questo lo dico di pancia, perchè se ragiono di testa, l’idea che adesso sono a piede libero come sinistra extra-parlamentare non è che non mi inquieti, eh…
    Ricordo bene gli extra-parlamentari di sinistra dei miei tempi, e non è un ricordo piacevole.

    ** Sulla Sicilia dico nulla: noi diamo sempre, politicamente, il peggio del peggio. Il nuovo Governatore della Sicilia, Lombardo, (ultimi dati lo danno vincitore con il 65%) è un grande fan di Bossi e della Lega. Durante la campagna elettorale ha detto tra l’altro che bisogna riscrivere i libri di storia per le scuole e rivalutare i Borboni. E che i siciliani dovrebbero imbracciare i fucili e avere l’indipendenza.
    Ricordo a tutti che in Sicilia il Separtismo è stato un movimento molto forte e che ha creato, nell’immediato dopoguerra, molti danni, e che è un virus senpre in agguato: Lombardo (e Bossi) cercano di resuscitarlo.
    Già molti di noi pensano che stavamo meglio quando stavamo peggio e cioè quando c’era Cuffaro. Il che è tutto dire.

    Inutile prendersela con Berlusconi, Bossi, Lombardo: se stravincono, è perchè li hanno stravotati. La maggioranza della popolazione italiana (e siciliana) li vuole.
    Amen et de hoc satis

    P.S. Per la Sicilia, mi dispiace molto per Anna Finocchiaro che conosco da molti anni e so essere una persona perbene, seria ed onesta. E mi dispiace per Rita Borsellino, che non meritava di sprofondare così.

  7. oyrad ha detto:

    Gabrilù, sono ASSOLUTAMENTE d’ accordo su TUTTO quello che dici…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...