L’ALLÉE DU ROI – FRANÇOISE CHANDERNAGOR

Chandernagor - L'allée du Roi - cover
Françoise CHANDERNAGOR, L’Allée du Roi. Souvenirs de Françoise d’Aubigné marquise de Maintenon épouse du Roi de France, Editions Gallimard, Collection Folio, 838 pages, ISBN-10: 2070341216, ISBN-13: 978-2070341214

“Non pongo limiti ai miei desideri”.

Questa frase, tratta da una lettera di Madame de Maintenon a Godet-Desmarais, Vescovo di Chartres, è posta da Françoise Chandernagor in epigrafe alle memorie apocrife di colei che fu quasi regina di Francia.

Ultraottantenne, la marchesa di Maintenon, vedova di Luigi XIV, si è ritirata a Saint-Cyr. Si è affezionata ad una bambina di sette anni, Marie de La Tour e decide di scrivere  per lei la storia della propria vita con la clausola testamentaria che Marie potrà leggere queste carte non prima del suo ventesimo compleanno.

Dalla nascita nella prigione di Niort dove il padre — un avventuriero privo di scrupoli — era rinchiuso come falsario alla morte a Saint-Cyr nel ritiro del collegio per giovanette aristocratiche ma senza mezzi da lei stessa fondato; dall’oscura e poverissima infanzia trascorsa tra la provincia e le Antille francesi alla magnificenza della corte di Versailles; dalle nozze con il vecchio poeta Scarron, brillante e famoso ma brutto, storpio e invalido (“Meglio sposare lui che finire in un convento” scrisse la giovanissima Françoise, che aveva appena diciassette anni) a governante dei figli illegittimi avuti da Madame de Montespan da Luigi XIV alle nozze morganatiche (*) celebrate nel 1683 con il Re Sole (lei 48 anni, lui 45) alla morte della regina Maria Teresa; dalla compagnia gioiosa di Ninon de Lenclos e dei suoi amanti alla vita ritirata e devota degli anni della vecchiaia, la vita di Françoise d’Aubigné è avvincente quanto e forse più di un romanzo.

Madame de Maintenon
Françoise d’Aubigné marchesa di Maintenon

Queste memorie apocrife sono contenute in un appassionante volume di circa ottocento pagine in cui Françoise Chandernagor ci restituisce, assieme al ritratto di una donna non molto nota ma dalla vita interessantissima, uno spaccato di più di quarantanni di storia di Francia vista e commentata da una persona di grande intelligenza ed acume che potè godere di  un osservatorio altamente privilegiato (alla corte di Versailles e a fianco del Re). Una testimone eccezionale di un’ epoca che ancora oggi non ha perso nulla del suo interesse e del suo fascino in un libro in cui vediamo sfilare tutti i protagonisti della vita mondana, politica e culturale del tempo: Colbert, Scarron, Racine, Corneille, Voltaire, Madame de Sévigné, Madame de Lafayette, Ninon de Lenclos, Madame de Montespan, ministri e marescialli, La Rochefoucauld e teologi, vescovi e prelati come Fénelon e Bossuet e tanti tanti altri.

Pierre Mignard Ritratto della Marchesa di Maintenon
Pierre Mignard
Ritratto di Françoise d’Aubigné Marchesa di Maintenon, 1694 c.

Il libro si basa su una documentazione davvero imponente. La Maintenon ebbe cura, dopo la morte di Luigi XIV e prima di ritirarsi a Saint-Cyr, di bruciare tutte le lettere del Re, ma la Chandernagor ha potuto utilizzare le lettere della stessa M.me de Maintenon (ne sono pervenute circa quattromila) che costituiscono la fonte primaria del suo racconto e quelle a lei indirizzate dai suoi amici e conoscenti. Ha utilizzato poi i “Souvenirs” di Madame de Caylus, nipote della Maintenon e i “Memoirs” della sua segretaria M.lle d’Aumale e  testimonianze tratte dagli epistolari di M.me de Sévigné, di Saint-Simon,  della Principessa Palatina ed altri importanti memorialisti dell’epoca.

Il volume è corredato da una ricca e dettagliatissima bibliografia ragionata ed inoltre, in una corposa Appendice, la Chardenagor indica con molta precisione, capitolo per capitolo le fonti (testimonianze e documenti) di volta in volta utilizzati ed i punti precisi in cui è stata costretta, in mancanza di informazioni e testimonianze dirette, a ricorrere all’immaginazione. “Ho cercato insomma in ogni caso di distinguere nettamente la parte certa da quella verisimile allo scopo di lasciare il lettore libero di giudicare”, scrive nella prefazione.

Mi sono dilungata sul metodo seguito da Françoise Chandernagor perchè trovo questo libro un eccellente esempio di come si possa scrivere e strutturare un testo di storia in modo serissimo e documentato rendendolo contemporanemente di scorrevole ed appassionante lettura. E’ un peccato che un libro del genere non sia stato tradotto e pubblicato in italiano: forse lo si considera troppo specialistico? Lo è e non lo è. Io sono sicura che la vita di Francoise d’Aubigné Marchesa di Maintenon, così come ce la presenta la Chandernargor troverebbe anche in Italia lettori e lettrici interessati.

Francoise Chandernagor
Françoise Chandernagor
  • Francoise Chandernagor >>
  • Il libro >>

====================
(*) Il matrimonio morganatico sancisce la relazione personale tra due soggetti di condizione sociale diversa – uno nobile e uno no, in genere: ciascuno dei due mantiene la propria posizione sociale originaria, e i figli nati in questo tipo di matrimonio non sono bastardi, ma non  rientrano nella linea dinastica e non possono  dunque  vantare alcun diritto di successione al trono.

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Attualita e Storia, Francia, Libri. Contrassegna il permalink.

9 risposte a L’ALLÉE DU ROI – FRANÇOISE CHANDERNAGOR

  1. oyrad ha detto:

    E’ davvero un peccato che questo libro non sia (ancora) stato tradotto in italiano… 😦

    Ho visto che sono state da poco ripubblicate le memorie di Luigi XIV presso le edizioni SE.

  2. alexandra3 ha detto:

    Bellissimo libro. In italiano ci sono quelli di Daria Galateria. Perché non tradurlo allora?

    Alessandra

  3. utente anonimo ha detto:

    “… trovo questo libro un eccellente esempio di come si possa scrivere e strutturare un testo di storia in modo serissimo e documentato rendendolo contemporanemente di scorrevole ed appassionante lettura”. Ce ne fossero di libri così! Quando capita, sono opera più di bravi e seri giornalisti, che di storici d.o.c. Come quello di cui ho scritto ieri, un libro di storia documentata, ma piacevole come un romanzo.
    Grazie per la tua condivisione dell'”appello alle donne”!
    Un saluto da Ghismunda

  4. madeinfranca ha detto:

    dalla Storia di trame e grandiosi arazzi *
    a quella del paziente “petit point”**…

    …immagino quest’ultima notevolmente più attendibile
    sia
    per la fitta corrispondenza
    della donna di corte/cortigiana
    che per il certosino lavoro
    dell’ autrice del libro.

    bisousaugrandsoleil !

    *http://www.sapere.it/tca/minisite/scuola/insegnanti/arte_arazzo/manifattura.html
    **http://www.tapisseriedefrance.com/004110.petitpoint.fr.html

  5. gabrilu ha detto:

    Oyrad
    Quelle di Luigi XIV cui ti riferisci non sono vere e proprie memorie, ma pagine destinate all’educazione del Delfino per prepararlo ad essere, un giorno, Re. Peccato che il Delfino (e cioè l’erede legittimo al trono di Francia) fosse un ragazzo assolutamente insignificante che nulla aveva preso dal padre…
    Alessandra
    Quelli di Daria Galateria sono libretti molto carini, ma i libri veramente belli e approfonditi sono quelli di Benedetta Craveri (La civiltà della conversazione, la biografia di Madame du Deffand, Amanti e regine (tutti pubblicati da Adelphi)
    Ghismunda
    Siamo assolutamente d’accordo. Anche sul libro di Zucconi
    madeinfranca
    grazie per le immagini e per i link.
    E’ vero, l’epistolario della Maintenon e il certosino lavoro della Chandernagor sono proprio assimilabili agli immensi e complicatissimi arazzi francesi…

  6. utente anonimo ha detto:

    Visto l’interesse, vi segnalo che il libro della Chandernagor “L’Allee du Roi” è stato tradotto in italiano ben 27 anni fa, nel 1981, dalla Mondadori nella collana “Le Scie”, con il titolo “All’Ombra del Re Sole”. Questa edizione ovviamente è di difficile ma non impossibile reperimento.

  7. gabrilu ha detto:

    anonimo #6
    Grazie per la segnalazione 🙂
    Si, avevo visto anch’io che in realtà il libro era stato tradotto e pubblicato tanti anni fa, ma che poi era scomparso dalla circolazione.
    Spero sempre se non in una nuova traduzione, almeno in una ri-pubblicazione 🙂

  8. utente anonimo ha detto:

    Se qualcuno è ancora interessato a questo libro ho visto che si può trovare su ebay

  9. gabrilu ha detto:

    anonimo #8
    Grazie per l’indicazione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...