SON SODDISFAZIONI

Véra Nabokov
Véra Nabokov

Ho finito da qualche giorno di leggere la biografia di Véra Nabokov scritta da Stacy Schiff.
Ne parlerò.

Però intanto voglio dire che sono stata molto, molto contenta di apprendere che, sul conto di Lolita ed Humbert Humbert, Mrs. Vladimir Nabokov la pensava esattamente come me.

Son soddisfazioni.

Nel suo Diario, Véra Nabokov scrisse:

“Lolita viene discussa sui giornali da ogni possibile punto di vista […]
Eppure vorrei che qualcuno si accorgesse della tenera descrizione della bambina indifesa, la sua patetica dipendenza dal mostruoso HH e il coraggio straziante che dimostra nel corso del libro, che culmina in un matrimonio misero, ma essenzialmente puro e sano, nella lettera che invia e nell’amore per il suo cane. E quell’espressione terribile sul suo volto quando è stata defraudata di un piccolo piacere che lui le aveva promesso. Perdono tutti di vista il fatto che “quella orribile piccola mocciosa” Lolita in fondo è buona o non si sarebbe rimessa sulla retta via dopo essere stata maltrattata in modo così terribile e non avrebbe trovato una vita decente con il povero Dick, più consona a lei di quella vissuta in precedenza”

(Stacy Schiff, Véra. Mrs Vladimir Nabokov)

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Citazioni, Cose varie, Libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a SON SODDISFAZIONI

  1. giuba47 ha detto:

    Carissima, ho sempre apprezzato i tuoi consigli e i tuoi commenti ai libri che hai letto, e continuerò a seguirti nelle letture che suggerisci che non mi hanno mai deluso fino ad ora. Mi sembrava giusto dirtelo. Un abbraccio, Giulia

  2. gabrilu ha detto:

    Giulia
    Grazie Giulia e ben tornata dal tuo amato Brasile.
    Anch’io fra pochi giorni me ne vado.

    Così sono i blog.
    Gente che va, gente che viene, gente che non ritorna. E’ normale.

    Mai prenderlo sul serio, un blog.

  3. utente anonimo ha detto:

    Ho cominciato “Intransigenze”, e me lo leggo pezzettino per pezzettino. Mi è presa così con Nabokov adesso, che lo gusto meglio centellinando le pagine. “Bellezza russa” è lì in bella vista, nello scaffale in basso, come un cesto di ciliegie che aspetta… 🙂
    Questo per accodarmi al “grazie per gli ottimi consigli…”
    Bartleboom

  4. gabrilu ha detto:

    Bartleboom
    Tanto ormai l’abbiamo capito che quello di N. è un cesto di ciliegie magico. Quando sembra di averle mangiate e digerite tutte, quelle ciliegie, ecco che ci accorgiamo che ce n’erano ancora delle altre, di cui non ci eravamo accorti.
    E’ per questo che il cesto è sempre lì nel bel mezzo della casa e non si riesce a metterlo nel ripostiglio della cantina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...