UN SOPRAVVISSUTO DI VARSAVIA – ARNOLD SCHOENBERG

Arnold Schoenberg “UN SOPRAVVISSUTO DI VARSAVIA”

Oratorio per voce recitante, coro maschile ed orchestra op.46

Bamberger Symphoniker, Direttore Horst Stein, Hermann Prey (voce narrante).

Un giorno, discutendo di questo argomento, chiesi a un amico:

«… conosci Un sopravvissuto di Varsavia? – Un sopravvissuto? Chi?»

Non sapeva di che cosa stessi parlando. Eppure Un sopravvissuto di Varsavia (Ein berlebender aus Warschau), oratorio di Arnold Schönberg, è il più grande monumento che la musica abbia mai dedicato all´Olocausto. Tutta l´essenza esistenziale del dramma degli Ebrei del XX secolo è in quest´opera viva e presente. In tutta la sua atroce grandezza. In tutta la sua bellezza atroce. Ci si batte perché degli assassini non vengano dimenticati. E Schönberg, lo abbiamo dimenticato.


  • NSP per il Giorno della Memoria 2009 >>
Advertisements

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Attualita e Storia, Musica, presi dalla rete e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a UN SOPRAVVISSUTO DI VARSAVIA – ARNOLD SCHOENBERG

  1. oyrad ha detto:

    Vorrei commentare, scrivere qualcosa… ma non posso.

    Meglio allora il silenzio, e lasciare il posto a questa musica struggente, intensissima, potentemente tragica…

    Da ascoltare… e riascoltare, riascoltare e ancora riascoltare…

    L’ho ascoltata più e più volte, oggi.

  2. selva1 ha detto:

    Ecco il giorno giusto per tacere.
    Per questo ti scrivo solo          …grazie.

    clelia

  3. utente anonimo ha detto:

    Non tutti l’hanno dimenticato. Per me, ad esempio, Un Sopravissuto di Varsavia è sempre presente dal giorno in cui ne ascoltai la memorabile prima esecuzione italiana diretta dal grande Bruno Maderna con l’orchestra della RAI di Torino il 20 ottobre 1961 e trasmessa per radio.
    Rimasi sconvolto e per cercare di capire quell’orrore volli approfondire la conoscenza della cosiddetta ‘Soluzione finale’ di cui fino ad allora sapevo poco o nulla. Ancora oggi basta che il discorso o il pensiero tocchi quell’argomento perchè quelle tragiche e grandiose note risuonino dentro di me. 
    Andrea

  4. arianna lucelli ha detto:

    A BELLI GRAZIe de tutto e’ un sito inforMATISSIMO

  5. arianna lucelli ha detto:

    sapete dirmi un sito piu informato su questo NE HO URGENTE BISOGNO

  6. Dragoval ha detto:

    Oggi al Pitigliani di Roma (ex orfanotrofio ebraico , ora centro di cultura ebraica a Trastevere) ho ascoltato la testimonianza atrocemente toccante di Piero Terracina, sopravvissuto di Auschwitz. Vorrei poter dedicare -anche- a lui questo ascolto, per ringraziarlo di essere testimonianza sofferta e vivente di ciò che è stato.

  7. gabrilu ha detto:

    @Dragoval
    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...