TORNATA!

ceci n'est pas un pipe

Sono tornata da qualche giorno, e le trasmissioni riprenderanno, come si suol dire, appena possibile. Non appena cioè mi sarò ricontestualizzata.

Lo stretto contatto con Monsieur René ha rischiato di farmi veder doppio.

Self portrait

Datemi il tempo di tornare alla normalità 🙂

Ringrazio veramente per la ricchezza e la profondità dei commmenti (alcuni dei quali definir semplicemente “commenti” è riduttivo) che avete lasciato.

Ho cercato di rispondere a tutti, anche se con i limiti che lo strumento blog inevitabilmente impone.

Adesso vi propongo alcune foto di Bruxelles.

Bruxelles liberty e déco, vintage e vinili, l’Africa di Matongé.  Horta e Magritte ma anche  Hergé,  Tintin e il cagnolino Milou.

Città del cioccolato (ricordate la “Bruxelles gourmande” che avevo scoperto in aprile?) ma anche città di bellissimi murales, magnifici trompe l’oeuil, paradiso per gli appassionati di fumetti, comics, bande dessinée, città in cui ogni spazio è buono per disegnare e comunicare con le immagini ed in cui  nelle librerie troviamo Lonely Planet a fumetti  (se non qui, dove. mi domando).

Pigrizia permettendo, arriveranno anche foto e video di Bruges/Brugge, Gand/Gent, Anvers/Antwerpen.

In questa mia breve permanenza in Belgio mi sono ritrovata non solo a veder doppio, ma anche a leggere e ascoltar doppio (francese, fiammingo). Ci sono stati momenti in cui la lingua mi si intorcinava e non sapevo più parlare nemmeno in italiano

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, viaggi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a TORNATA!

  1. annaritav ha detto:

    Bentornata! Restiamo in attesa dell'immersione nell'atmosfera ricca che ci hai fatto pregustare. Tornerò assai volentieri a rivedere Bruges e Gand.
    Salutissimi, Annarita

  2. utente anonimo ha detto:

    Bentornata di tutto cuore !
    Ci sei mancata….
    Dragoval

    ps che effetto fa ritrovare un Paese in condizioni inimmaginabilmente peggiori di quelle in cui lo hai lasciato? Naturalmente, ti dispenso dalla risposta…..

  3. gabrilu ha detto:

    Annarita
    Le foto arriveranno presto, i video … beh i video richiedono un lavoraccio anche perchè più vado avanti più divento esigente

    Dragoval
    Avevo una tv che prendeva un sacco di canali internazionali, ma  per l'Italia era sintonizzata solo RAI Uno. Quindi mi aggiornavo ogni sera con il tiggì di Minz.
    Puoi capire  come mi sentivo dopo  dieci  minuti…
    Però tutto sommato è stato meglio così… mi andavo mitridatizzando e il ritorno, da questo punto di vista, non è stato choccante ma rassegnato

    Poi  però per fortuna c'erano canali francesi ed uno belga  con  i quali ho scialato alla grande 

    In particolare ricordo due splendidissimi   lunghi documentari sul castello di Chambord e Francesco I° ed un altro,  bellissimo, su Fouché e il castello di Vaux Le Vicomte.
    Per non parlare di  quando ho beccato un Maigret-Gabin e qualche altra ghiottoneria.
    Beh, un qualche antidoto al Min era non solo utile ma indispensabile, nevvero.

  4. utente anonimo ha detto:

    Wow…Gabin nei panni di Maigret…ma così non vale (anche se , mi perdonerai, spero, pur mantenendo il senso delle proporzioni a me non dispiace neanche la versione nostrana con l'amato Gino Cervi, nazionalpopolare quanto basta).
    Io non so se il Paese si stia davvero rendendo conto di cosa stia succedendo. Onestamente, non credo. Non so se sia peggio il fatto della tassa revocata per i super-ricchi  w pagata con le pensioni di noi, poveri presenti e futuri, o quello che il presidente dell'Eni sia volato in Libia a stringere accordi con il Governo di transizione con i mucchi di cadaveri ancora fumanti…
    Ma questo non è il luogo per simili geremiadi….
    E dunque ancora bentornata, Gabrilu, è bello che tu ci sia è che ci sia il tuo blog – per ragioni tanto evidenti che qui non è necessario elencare….
    Tra l'altro, per rimanere in tema con il tuoBelgio, ti butto lì che ho iniziato Austerlitz e mi sono perdutamente innamorata di lui, di Sebald e della stazione di Anversa…e naturalmente, del brano sul Tempo…
    Ma poi ne parleremo in altro loco.
    Un bacio- se posso
    Dragoval

  5. gabrilu ha detto:

    Dragoval
    Chi non si innamora di Austerlitz personaggio e di Austerlitz romanzo, peste lo colga.
    Augh. Ho detto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...