PROUST E MONET – GIULIANA GIULIETTI

Proust e Monet

Giuliana GIULIETTI, PROUST E MONET. I più begli occhi del XX secolo, Donzelli, 2011

Segnalo molto volentieri questo nuovo libro di Giuliana Giulietti, già curatrice e co-autrice del bel volume Intorno a Marcel Proust. Musica, pittura e letteratura, di cui avevo parlato >> QUI

La bibliografia su Proust e la sua opera è sterminata, eppure non si finisce mai di approfondire e di rimanere incantati proprio dal fatto di riscoprire continuamente che sempre nuovi approcci e nuovi sguardi sono possibili.

Proust è infinito.

http://tv.repubblica.it/static/swf/z_adv_player.swfGiuliana Giulietti presenta il libro presso il Centro Donna di Livorno (Fonte)

  • L’autrice >>
  • La scheda del libro >>

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a PROUST E MONET – GIULIANA GIULIETTI

  1. tfrab ha detto:

    l'ho letto ed è molto interessante il parallelo tra proust e monet (oltre alla parte introduttiva su chardin)

    in effetti mi ha fatto venire voglia di fare un viaggio nei luoghi proustiani. non intendo un viaggio a combray o balbec (o come si chiamano nella realtà, non ricordo) perché ognuno di noi ha la sua "combray", diciamo così, e non avrebbe molto senso.

    quello che mi è venuto voglia di fare, e forse un giorno ci riuscirò, è un viaggio nell'arte che ha ispirato proust. questo libro potrebbe essere un buon punto di partenza per visitare l'orangerie e il louvre. poi ci potrebbe essere venezia con le opere di ruskin, e la francia medievale, per il quale ci sarebbe questo libro http://openlibrary.org/books/OL4929068M/Proust_and_the_Middle_Ages (un po' datato, su abebooks si trova, comunque)

    se qualcuno che passa di qui avesse altri consigli sono ben accetti 

  2. annaritav ha detto:

    Prendo nota! Un abbraccio
    Annarita

  3. gabrilu ha detto:

    tfrab
     Grazie per il link.
    Per quanto riguarda il "viaggio nella pittura di  Proust" un ottimo punto di partenza  è senz'altro, a mio parere, il volume

    Eric KARPELES, Le musée imaginaire de Marcel Proust. Tous les tableaux de À la recherche du temps perdu

    Ne ho parlato  qui     http://nonsoloproust.splinder.com/post/19999699

    I due classici  "luoghi proustiani"  e cioè Illiers Combray e Cabourg-Balbec invece  — mi permetto di dissentire — una visita la meritano, eccome!

    Non tanto perché Proust nell'uno  trascorse la sua infanzia e nel secondo molte estati (fosse solo quello sarei d'accordo con te) ma perché è interessantissimo e  quasi commovente (almeno, io mi sono commossa) vedere  con i propri occhi la trasfigurazione che di quei luoghi Proust ha fatto nella sua opera.

    Ciao, grazie della visita e spero di rivederti (ho gironzolato un po' sul tuo blog, caro  "filosofoaustroungarico" 

    E poi, adesso siamo vicini anche su anobi quindi ci teniamo sotto controllo a vicenda  

    Annarita
    Par il consorte, eh?  

  4. tfrab ha detto:

    eh allora, in questo gran tour che spero di fare, bisogna che una capatina a balbec e combray ce la faccio.

    grazie per il consiglio sul lobro di kerpeles, a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...