INTERMEZZO MUSICAL-LETTERARIO. ROBERT SCHUMANN E MURAKAMI HARUKI


Jörg Demus suona   Vogel als Prophet (Uccello Profeta), il brano n.7 delle Waldszenen (Storie del bosco) op.82 di Robert Schumann

img

“cominciò un pezzo facile che doveva essere Schumann. L’avevo già sentito, ma non riuscivo a ricordarne il titolo. Alla fine un’annunciatrice disse che si trattava dell’Uccello-profeta, la settima delle Scene del Bosco di Schumann.

Un uccello misterioso che viveva nella foresta prediceva il futuro, spiegava l’annunciatrice, e Schumann aveva descritto quella scena con grande fantasia

[…]

Se tu adesso perdi il tuo nome, come ti posso chiamare? -Uccello-giraviti, -dissi. Almeno io avevo un nuovo nome. -Uccello-giraviti, -ripetè lei. Poi restò un momento a guardare quelle due parole fluttuare nell’aria. – Penso che sia un nome bellissimo, ma che razza di uccello è? -Esiste davvero. Che aspetto abbia però non lo so, non l’ho mai visto, l’ho solo sentito cantare. Si ferma sul ramo di un albero da queste parti, e si mette a stringere una dopo l’altra le viti del mondo, con un rumore stridente. Se smette, il mondo smette di funzionare. Però non lo sa nessuno.Tutti pensano che ci sia qualcosa di più grande, più complicato e più bello a far girare il mondo. Invece lo fa girare lui, si sposta da un posto all’altro e a mano a mano che si sposta va stringendo le viti. Sono viti molto rudimentali, sembrano quelle dei giocattoli. Basta solo farle girare. Però le può vedere solo l’uccello-giraviti.”

Murakami Haruki, L’uccello che girava le viti del mondo

post-it …Ed io mi  prendo una pausa di qualche giorno e me ne scappo qui

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Citazioni, Cose varie, Libri, Musica, Sicilia, viaggi, video clip e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a INTERMEZZO MUSICAL-LETTERARIO. ROBERT SCHUMANN E MURAKAMI HARUKI

  1. Carlo Menzinger ha detto:

    Sto scoprendo Murakami…

  2. valigiesogni ha detto:

    Che meraviglia! Ehm… Poi ci racconterai qualcosa anche della particolarissima pasticceria locale citata nel sito linkato, vero? Ricordo ancora certe golose foto provenienti dal Belgio… Ti auguro un ottimo intermezzo!

  3. mauchiz ha detto:

    Credo sia il più bello dei libri di Murakami, anche se non li ho ancora letti tutti.
    Non mi affretto a leggere quei pochi che mi mancano semplicemente perchè sono più veloce io a leggerli che non lui a scriverli.

  4. Grazia ha detto:

    Grazie per l’intermezzo: quasi quadi inizio a leggere Murakami.
    E poi anch’io aspetto notizie della pasticceria di Erice; quel” particolarissima” suona già invitante.

  5. matisse54 ha detto:

    Lulù, adesso basta, torna a casa, piove.

  6. giacynta ha detto:

    quindi basta far piume dell’uccello gira viti per…
    Preferisco Schubert a Murakami: accenna all’uccellino ma non rivela segreti da tener segreti. 🙂

    • gabrilu ha detto:

      @ Giacinta
      Veramente l’incipit di questo libro inalbera Rossini e “La gazza ladra”. Quasi tutti i romanzi di Murakami hanno un incipit musicale “ad effetto”. Però a me sembrava che la citazione di Schuman, gettata in mezzo al romanzo così come per caso fosse meno scenografica ma più significativa rispetto al contenuto del libro.

  7. giacynta ha detto:

    ops…Schumann!

  8. gabrilu ha detto:

    Carlo Menzinger, mauchiz
    anche voi grandi estimatori di Murakami, vedo…
    Io con Murakami ho un rapporto un po’… beh…come dire… articolato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...