DOMANI SI VOTA PER LE PRIMARIE DEL PD

Post per la serie  “impulsi incontenibili” (ed associazioni mentali altrettanto incontenibili)   🙂

(Rugby: Zeland vs Australia, 2005)

Io voterò Matteo Renzi.

L’ho deciso dall’inizio, ho seguito tutto (quindi astenersi, plz, da commenti del tipo: “ma non lo hai capito che… etc. etc. etc.  che tanto lo so, lo so…) e l’ho continuato a ridecidere giorno dopo giorno.
E cmq, tranquilli tutti: vincerà Bersani.

Gli apparati contano ancora qualcosa, e Bersani l’apparato, quando vuole, sa farlo funzionare eccome. Eppoi: sarà mica in sella da tutti questi anni senza essersi costruito una rete che, alla bisogna, venga stesa per accoglierlo?

Perciò lasciatemi votare Matteo Renzi, che tanto i bersaniani  non li (dis) turba nessuno.

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Attualita e Storia, Cose varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a DOMANI SI VOTA PER LE PRIMARIE DEL PD

  1. nicole ha detto:

    Io sono all´estero, cosa capitata abbastanza fra capo e collo. Avrei votato la Puppato, seguendo esattamente il ragionamento che fai tu.Lasciatemela votare, per cambiare, di sicuro non perche´ donna, son contraria alle quota rosa, genere animale protetto, in via di estinzione.Si parte da uguali basi e poi vinca chi puo´..insomma non sempre e´il migliore.Ma son qui e staro´a vedere.Ciao.

  2. gabrilu ha detto:

    @Nicole
    so che si può votare anche stando all’estero. Ho letto che ci sono dei link, che si può anche votare on line… però non ti so dire come, prova a guardare sul sito delle primarie.
    Certo, forse adesso è un po’ complicato, farlo la sera prima… Ma insomma se ci tieni, provaci 🙂
    P.S. Non è però che io mi fidi molto, eh, delle abilità e delle expertises telematiche dei Nostri, eh… questo devo dirlo.

  3. annaritaverzola ha detto:

    È anche questo il bello delle primarie. Nessun commento e massimo rispetto per la tua decisione.
    Bello, bellicoso e bizzarro il video che hai scelto per annunciare la tua decisione. 🙂
    Un saluto sempre caro. 😉
    Annarita

    • gabrilu ha detto:

      @ Annarita
      Bella, l’Haka degli All Blacks, eh? 🙂
      ti confido un segreto: mi sto appassionando al rugby, e cerco di seguire tutte le partite che riesco ad acchiappare (oggi mi sono stravaccata davanti a Italia-Australia) 🙂
      Sono ancora una neofita, ma studio con tanta applicazione 🙂

  4. Grazia ha detto:

    Si può votare anche all’estero: basta andare in un seggio con carta d’identità e iscriversi direttamente. Se non c’è un seggio vicino, si vota on line. Vincerà Bersani, quindi potremo votare tranquillamente chi ci ispira di più.

  5. Lorenzo ha detto:

    beh son rimasti in due la vera scelta si fa a adesso, una cosa è certa Renzi può intercettare voti che a bersani non andrebbero mai al momento delle politiche, se fossi in bersani non sarei così sicuro di vincere, al ballottaggio potrebbero andare molti che non sono elettori storici del PD ma che vogliono un cambiamento vero….grazie per il tuo “coming out”….tutto può servire a prendere una decisione, a maggior ragione l’opinione delle persone che si stimano.

    • gabrilu ha detto:

      @Lorenzo
      io sono un’elettrice storica sin dai tempi del PCI. Ho seguito “la cosa” di occhettiana memoria, ho poi seguito, inseguito e sempre votato tutti i cambiamenti di sigle, di cespugli, di alberi ed alberelli vari e assortiti
      Il 90% delle facce rimanevano sempre le stesse. Il 90% degnissime persone, per carità. Lo penso sul serio.
      Ma oggi l’immagine che la maggior parte dei dirigenti del PD mi rimandano è quella di un partito conservatore, chiuso, refrattario al rinnovamento, restio a schiodarsi da troppe poltrone.
      Anche per questo, proprio perchè sono una veterana e non una giovinotta al suo primo voto, oggi ho votato Renzi.

      Non è stato, il mio, un voto “di pancia” ma “di testa”, a lungo meditato e del quale mi assumo la responsabilità.

      Diciamo poi che la migliore campagna elettorale al “ragazzetto”, come sprezzantemente lo chiamano, gliela stanno facendo Rosy Bindi, D’Alema, Camusso, Franco Marini…e questo — per quanto mi riguarda –, significa non poco.

      E cmq, per il momento non ci resta che aspettare domenica prossima, andare a votare e stare a vedere chi la spunta 🙂

      In ogni caso, ripeto, abbiamo a che fare con persone perbene, quali che siano le preferenze personali.
      Ciao 🙂

  6. carloesse ha detto:

    Credo anche io che abbiamo a che fare con persono per bene. Chiunque vinca. E questo è già molto. Ho sempre votato a tutte le primarie, alla fine sempre per il candidato “ufficiale” (Prodi, Veltroni,..) anche se ho nutrito a volte simpatie per gli outsider (Marino). Questa volta (ieri) ho votato Vendola. Ma domenica prossima probabilmente (a dispetto di chi si dice certo che i voti dei vendoliani confluiranno su Bersani) voterò Renzi. In gran parte per quel che dici tu. E poi perchè credo che sia l’unico in grado di acchiappare voti altrimenti probabilmente grillineschi, e che quindi abbia più chances di ampliare il possibile serbatoio naturale dei voti di centrosinistra alle elezioni vere, quelle parlamentari. Comunque mi ha fatto piacere i sè l’andare a votare. E vedere un certo entusiasmo per la politica (anche mio) riprendere corpo. Che poi è di questo che c’è bisogno.

  7. monicavannucchi ha detto:

    Allora domenica prossima si torna a votare, tutti insieme, uniti e divisi, anche in famiglia… ah ah! discussioni con marito e figli a non finire, loro tre della tua opinione, io … candidato ufficiale ma con dubbi. Non è detto che all’ultima ora, nel segreto dell’urna… che poi era in piazza, fuori da un gazebo, con un sacco di gente che passava e attaccava conversazione, simpatizzanti e non, mentre uno era lì che cercava di concentrarsi, acc. Ma vedere tanto movimento e tanta vivacità è stato bello e lo sarà spero anche domenica prox. un abbraccio, m.

    • gabrilu ha detto:

      @monica
      credo che il quadro familiare che ci hai descritto sia molto simile a quello di parecchie altre. famiglie.
      A casa mia, ad esempio, io sono in nettissima minoranza, sono tutti pro-Bersani.
      Quello che però mi piace è che discutiamo vivacemente, ma cercando di capire e di rispettare la scelta dell’altro.
      E questo perchè abbiamo la fortuna, come dicevo sopra e come ribadiva anche carloesse, di avere a che fare si con due modelli di visione del futuro (e di giudizi sul passato) parecchio diversi, ma sostanzialmente con due persone apprezzabili.
      Insomma, per quanto mi riguarda, se vince Bersani (come sono sicura che avverrà) non mi strapperò certo i capelli.
      Mi piacerebbe fosse così anche per gli elettori di Bersani nel caso (improbabile) che vincesse Renzi…

  8. valigiesogni ha detto:

    Ieri sera il signor valigiesogni è venuto da me con faccia seria.
    «Mi sono pentito». Anch’io. È da domenica scorsa che non affrontiamo l’argomento. Ci siamo pentiti perché non siamo andati a votare. Nessuno dei due. Io avrei votato la Puppato. Lui, come te, per il tuo stesso ragionamento, avrebbe votato Renzi. Ma poi non siamo andati; nessuna giustificazione valida. Ed è da una settimana che me ne vergogno, perché non sarebbe cambiato niente ma, a forza di non far niente e di non credere più in niente, non potrà certamente cambiare niente.

  9. gabrilu ha detto:

    @valigiesogni
    non per insistere anch’io sul tormentone delle “regole”, ma uno dei motivi per cui mi sono affrettata ad iscrivermi appena possibile è stato perchè ho immaginato subito che per il secondo turno ci sarebbe stato un casino.
    Nessuno ha detto chiaro e tondo sin dall’inizio che chi non si fosse iscritto già al primo turno non avrebbe potuto votare al secondo turno.
    Meglio avrebbero fatto, a mio modestissimo avviso, a dire sin da subito che le iscrizioni erano, “a numero chiuso”, e che avrebbe avuto diritto di voto solo chi si fosse iscritto prima del primo turno.
    La confusione cui stiamo assistendo in questi giorni, l’ambiguità nella interpretazione delle regole (non so quanto in buona o in cattiva fede) non giova di fatto e per motivi diversi a nessuno dei due candidati in ballottaggio.
    Ma tant’è, ormai quello che è fatto è fatto.
    E tu, ricordati di andare a votare alle politiche, eh, chiunque vinca!
    Ciao! 🙂

  10. MLetizia ha detto:

    già … e infatti nella mia regione la base ha votato per Renzi in risposta ai dinosauri nazionali e ai mandarini locali. A proposito: è la Toscana.

    • gabrilu ha detto:

      @MLetizia
      naaaa…
      dici che dalle tue parti c’è qualcuno che ha votato per
      -l’ebetino
      -il miglior rappresentante del PDL (infiltratosi nel PD sotto mentite spoglie giusto per distruggere il Sol dell’Avvenire)
      -quello con il sorriso da ciarlatano
      -l’omino di burro

      Naaa… Ma come?! In Toscanaaaa?!

      MLetizia, ancora non abbiamo visto niente. E’ da dopodomani, che il gioco si farà davvero duro.
      Io intendo giocarlo, ‘sto gioco (a meno che i rassicuranti risultati per la serie “lassù nulla di nuovo” non mi inducano a rimettermi a dormire e a leggiucchiare. Cosa che in fondo mi risulterebbe molto più comodo: Bersani è comodo, Renzi no. In fondo , a pensarci bene, a me conviene che vinca Bersani 🙂

      Ciao 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...