“PERCHE’?” LILIANA SEGRE RACCONTA

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta ai campi di concentramento, per “aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. Il decreto è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni che ha definito la nomina “una decisione preziosa a 80 anni dalle leggi razziali”.

Liliana Segre, nata a Milano da famiglia ebraica, a tredici anni venne deportata dal binario 21 della stazione Centrale di Milano al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, in Polonia. Fino agli anni Novanta non aveva mai parlato, nemmeno in famiglia, delle atrocità dell’Olocausto e delle dolorose vicende personali, oggi è una degli ultimi sopravvissuti alla Shoah ancora in vita, e prosegue la sua missione di testimonianza, soprattutto nelle scuole e con i giovani.

In questo video racconta la sua storia. Un racconto densissimo, che suscita e stimola una miriade di suggestioni, emozioni, interrogativi. Primo fra tutti quello che Liliana Segre dice di essersi ripetuta continuamente per anni: “Perchè?”

 

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Attualita e Storia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a “PERCHE’?” LILIANA SEGRE RACCONTA

  1. sofus ha detto:

    Lo porto a scuola, lo faccio vedere agli alunni. Grazie!

    • blogdibarbara ha detto:

      L’ho ripetutamente constatato: “sei milioni di morti” non è qualcosa di visualizzabile, di veramente immaginabile e comprensibile, soprattutto per dei ragazzini. Una singola persona, con una faccia, con una voce, con un’espressione, in una parola concreta è infinitamente più efficace. Anche il solo raccontare “il papà della mia amica Paola” si è dimostrato più efficace di qualunque esposizione di numeri, terribili sì, ma astratti. Ben vengano dunque questi preziosissimi video, che ci resteranno anche quando loro se ne saranno andati.

    • gabrilu ha detto:

      sofus grazie a te! E’ proprio ai giovani, ai ragazzi che ho pensato, quando ho deciso di dedicare un post a Liliana Segre inserendo questo video, sperando che qualche amico/amica di NSP “raccogliesse” il messaggio e lo utilizzasse proprio in quella direzione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...