BUON NATALE!

 

Ingmar Bergman Fanny e Alexander

La sera di Natale in casa Ekdahls.

 

Da  Fanny e Alexander (1982) di Ingmar Bergman.

Uno dei grandi capolavori della storia del cinema di uno dei miei registi preferiti in assoluto.

La lunghissima sequenza della sera di Natale (in questo video ne vediamo  solo una piccolissima parte) segna la svolta nel destino di Alexander e di Fanny, ma loro non lo sanno ancora, quello che li attende…

Ingmar Bergman Fanny e Alexander

Ecco, è rivedendo film come questi che mi ricordo perchè ormai da anni al cinema di oggi preferisco di gran lunga (tranne rarissime eccezioni) le serie TV.

Eppure, a ben pensarci, anche Fanny ed Alexander era stato pensato originariamente da Bergman per la televisione. La prima versione durava infatti cinque ore e venne poi ridotta drasticamente a tre per le sale cinematografiche.

 

Annunci

Informazioni su gabrilu

https://nonsoloproust.wordpress.com
Questa voce è stata pubblicata in Arte e Spettacolo, Cinema e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a BUON NATALE!

  1. francescarighi59 ha detto:

    Film bellissimo molto amato e molto ricordato. Buon Natale gentile Gabrilu’ sempre preziosi i tuoi consigli letterari. Mi fido dei tuoi e di quelli di Goffredo Fofi. Persona che molto stimo

    • gabrilu ha detto:

      Francescarighi59 Sono entrata in un intenso periodo di riletture e di rivisitazioni di film non recenti ma molto amati… Progetto tra l’altro di rivedere, intercalandoli con le serie TV, almeno i più importanti film di Bergman. Visti, ai tempi, tutti al cinema man mano che arrivavano nelle sale. Ma sono trascorsi ormai troppi anni. Urge rivisitazione 🙂
      Ciao e a presto!

  2. Amfortas ha detto:

    Cara gabrilu, anxche tu preda del binge watching? Io sì, quasi esclusivamente da pc.
    Comunque film o serie tv – alcune memorabili – augurissimi per questo sofferto Natale a te e a tutti i tuoi lettori!

    • gabrilu ha detto:

      Caro Amfortas, che credi, io sono capace di divorarmi quattro o cinque stagioni di una serie che mi piace anche in meno di una settimana, difficile battermi 🙂
      In genere preferisco prima raccogliere tutti gli episodi e le annate complete per poi guardarmele tutte di fila. Per me è come leggere un libro: impensabile leggere oggi un capitolo e poi chissà quando (magari a distanza di mesi o di anni) leggerne un altro…
      Grazie per gli auguri che ricambio davvero con affetto. So che anche se non interveniamo che rarissimamente l’uno sul blog dell’altro però ci leggiamo, anche se non sempre, anche se non sempre tutto. Ma sappiamo che ci siamo, e questo mi par bello.
      Ciao e ancora grazie!

  3. Renza ha detto:

    Auguri anche da parte mia, in questo sofferto Natale, come dice bene Amfortas. Ci resta, finchè ci resta, la bellezza e qui se ne trova tanta, cara gabrilu! Grazie .
    ( Non riesco a postare un commento a Il quartetto Rosendorf: forse ho scritto sonore sciocchezze e qualche divinità, soccorrevole, mi impedisce di fare una figura barbina…)

    • gabrilu ha detto:

      Renza si, si cerca rifugio nella bellezza. Anche se questo non risolve granchè, comunque aiuta, sono d’accordo.
      …Strano che tu non sia riuscita inoltrare il commento sul post de Il quartetto Rosendorf, non capisco proprio perchè. Sono anche andata a rovistare tra lo spam, pensando che magari WordPress l’avesse relegato lì ma non ho trovato nulla…Perciò non so cosa dire, tranne che non puoi pensare di cavartela così, a me interessa molto quello che hai da dire su quel libro. Riprovaci, magari si è trattato solo di un capriccio momentaneo di WordPress e se ti rifiuta ancora il commento scrivi qui…L’importante è che ti si possa leggere.
      Ciao e auguri a tutti noi, chè di questi tempi ne abbiamo gran bisogno…

  4. Giraffa1 ha detto:

    Ecco, ho già prenotato il DVD alla biblioteca. E mi verrà consegnato come dono della Befana- Che meraviglioso regalo di Natale, Gabrilù, averci ricordato questo bellissimo film! A proposito di serie, ci sono quelle che sono dei lunghissimi film (Fargo), poi ci sono quelle che sono tanti telefilm, tenuti insieme dal nome della serie e dagli attori. Poi ci sono quelle che avrebbero potuto esaurirsi al termine della prima stagione e che hanno continuato a sopravvivere per via di fattori di ambientazione (Fortitude) o storici (Versailles). Io preferisco le prime e, ottimista, vado avanti per un po’ con le terze.

  5. gabrilu ha detto:

    Giraffa1 si, è un film davvero splendido e sono contenta di trovare chi lo ricorda e lo apprezza.
    Per le serie TV… mah, io non privilegio alcun tipo di struttura, l’importante che siano di qualità e che mi piacciano. Ho trovato cose eccellenti e alle quali mi sono appassionata — almeno per i miei gusti e tra le serie che ho visto — sia tra le serie che hanno un’unica storia che si sviluppa su più stagioni, sia tra quelle in cui personaggi principali e attori sono sempre gli stessi ma le storie completamente diverse in ogni episodio e anche tra le serie cosiddette antologiche tipo Fargo , True Detective, Black Mirror… Per le serie con ambientazione storica o trasposizione di classici della letteratura, sorry ma per me imbattibili sono gli allestimenti della BBC inglese, sempre assolutamente impeccabili.
    La BBC inglese ha secondo me, davvero una marcia in più sia come cura degli allestimenti, scelta degli attori, originalità delle storie … di serie BBC ne potrei elencare davvero tante. Ultimamente ho cominciato ad apprezzare parecchio anche alcune produzioni nordiche che ci arrivano dalla Svezia, dalla Danimarca
    Non conosco “Fortitude” ma mi hai incuriosita, mentre “Versailles” l’ho mollata nauseata appena a metà del secondo episodio…fasto pacchiano, moltissimo fumo e pochissimo arrosto. No no, non c’eravamo proprio…
    Ciao e grazie!
    P.S. Mi pare sia la prima volta che intervieni qui o sbaglio? In ogni caso benvenuta (o benvenuto? Non so come chiamarti 🙂

    • Vito ha detto:

      Sono anni che devo periodicamente confrontarmi con user, password e nickname di WordPress.
      Comunque sono il tuo lettore Vito. Non so se mi resterà addosso questo nickname. Perciò di qui in avanti metterò il nome in fondo al commento.
      Per le serie non posso che essere d’accordo. Tanto che un paio di settimane fa ho smesso l’abbonamento a Netflix. Mi rimangono Sky ed Amazon Prime Video.
      Avevo postato un commento anche sul tuo più recente post Letture e riletture ed il nickname che ne era saltato fuori era: wtitrading (era il residuo di un tentativo di fare un blog con WordPress cui ho rinunciato, estenuato dalla complicazione).
      Ora mi sono
      Vito

      • gabrilu ha detto:

        Vito … o le traversie di un nickname 🙂 Effettivamente viene il capogiro, e io non so mai a chi sto rispondendo, se si tratta di una vecchia conoscenza o di una “prima volta”. Non capisco perchè hai disdetto Netflix. Io ci ho trovato ed ho in lista d’attesa molte ottime cose, poi è chiaro che con il catalogo devono accontentare un target molto ampio e quindi ci sono cose che a me non interessano affatto…
        Ma comunque. L’importante è che ciascuno di noi trovi e si diverta. Su Netflix e altrove.
        Ciao!
        P.S. e… si, la prossima volta, se il perfido WP ti cambia di nuovo il nick forse è meglio che ti firmi, altrimenti davvero rischiamo di andare in pallone 🙂

Rispondi a Amfortas Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...